La lettera dimissioni è un diritto del lavoratore.

letteradimissioniDi cosa si tratta, come va scritta, va dato o no il preavviso? Su MySuperJob tutto viene descritto in modo estremamente chiaro e preciso. Il sito web che trovate all’indirizzo www.mysuperjob.it offre esempi pratici e molto facili da comprendere che vi aiuteranno a scrivere in modo formale e ordinato una lettera di dimissioni.

Licenziarsi è un diritto. I motivi per cui siete stati portati a questa decisione possono essere tanti. Può trattarsi di una scelta personale e in nessun modo influenzata dal posto di lavoro (una proposta migliore, vi mettete in proprio, partite, problemi personali etc) oppure, di una scelta da associare a dei problemi più o meno gravi sul posto di lavoro.

La lettera dimissioni deve essere scritta sempre in modo chiaro, educato e molto formale. Siete arrabbiati con il vostro datore? Sfogatevi a voce, ma la lettera di licenziamento non deve far trapelare il vostro rancore. E’ un vostro amico e avete molta confidenza con lui? Potete parlarne a voce in modo del tutto informale, magari davanti a uan tazza di caffè, ma la lettera deve essere formale.

SU MySuperJob trovate vari esempio di lettere di dimissioni, sia da scaricare e da copiare, sia per quanto riguarda le tre principali formule. Parliamo del licenziamento con preavviso, del licenziamento senza preavviso con buona ragione e licenziamento senza preavviso e senza alcuna buona ragione. Nei primi due casi la legge è dalla vostra. Nel terzo invece, avrete si la facoltà di licenziarvi senza preavviso e dare quindi le dimissioni immediate, ma dovrete in questo caso risarcire il titolare. La cifra da corrispondere è pari a quella che avreste dovuto voi ricevere per le ulteriori giornate “di preavviso” lavorate.

Per maggiori informazioni su come si scrive una buona lettera dimissioni visitate il sito web MySuperJob.